MARCO DISPENZA

In cammino nelle scarpe di mio padre

Edizioni dei Cammini – pp. 142 – 14,50 euro – Collana GoWalk

Marco, un copywriter, e Alberto, un ingegnere, sono amici dai tempi dell’università e hanno dieci giorni di vacanza a disposizione. Mossi dal bisogno urgente di lasciarsi alle spalle la routine quotidiana, decidono di percorrere un tratto del famoso Cammino di Santiago: da Saint-Jean- Pied-de-Port a Burgos. Si mettono in viaggio senza riflettere troppo sul senso di quel cammino. Marco ha da poco perso il padre e nello zaino decide di infilare le sue vecchie scarpe consumate. Alberto è in cerca di ispirazione. Un diario di viaggio, sincero, intimo, divertente, in cui ritroviamo Marco e Alberto, la loro amicizia, i pellegrini incontrati lungo il cammino e le suggestioni di una terra affascinante e carica di storia. La traversata dei Pirenei sotto la pioggia, la fatica fisica, Pamplona e la corsa dei tori in un paesino assediato dal deserto, ad accompagnarli: Hemingway. Un viaggio nato quasi per caso, che acquista un senso profondo, perché il cammino è un dialogo continuo con se stessi e con la realtà che ci circonda.

MARCO DISPENZA
Dopo la laurea in Filosofia a Pisa, si trasferisce a Copenaghen per lavorare all’Istituto Italiano di Cultura. Sempre nella capitale danese studia
Design Multimediale e Comunicazione. Da tre anni lavora a Milano come copywriter in un’agenzia di comunicazione.

 

 

IN CAMMINO NELLE SCARPE DI MIO PADRE